SCOPRI GLI ORARI DI AGOSTO!

Ogni quanto si cambia lo spazzolino da denti? I consigli per mantenerlo pulito più a lungo

Spesso ci rendiamo conto che è arrivato il momento di cambiare lo spazzolino da denti solo quando le sue setole sono ormai totalmente deformate: arrivati a questo punto però è già troppo tardi!

In primo luogo perché dopo alcune settimane di utilizzo le setole perdono la resistenza grazie alla quale sono in grado di rimuovere la placca in modo adeguato; una prova ne sono, appunto, le setole deformate che ormai non riescono più a realizzare la loro funzione.

In secondo luogo un fattore non meno importante da considerare nel decidere quando cambiare lo spazzolino da denti (manuale o elettrico) è la formazione di funghi e batteri che - a lungo andare - si possono accumulare tra le setole.

Consideriamo infatti che lo spazzolino rimuove dai nostri denti placca, tartaro e residui di cibo, tutte sostanze che alla lunga possono contaminare le setole; è anche continuamente bagnato, e l’acqua crea un ambiente umido in cui i batteri e i funghi crescono con facilità (senza contare che gli spazzolini di solito stanno in bagno, tipicamente un ambiente già umido).

Quindi: Ogni quanto bisogna cambiare lo spazzolino da denti?

La risposta che sentiamo più di frequente è “ogni tre mesi”: tuttavia è un’affermazione che deve essere presa con le pinze.

In linea di massima uno spazzolino può garantire 12 settimane di utilizzo, ma dobbiamo tenere in considerazione diversi fattori che potrebbero portarci a cambiare lo spazzolino anche molto prima:

Quanto appena detto riguarda l’efficacia dello spazzolino in sé, e delle sue setole; ma ci sono altre situazione nelle quali uno spazzolino - benché ancora efficace nel rimuovere la placca - va rigorosamente cambiato:

E’ molto difficile evitare che si accumulino germi e batteri nel nostro spazzolino da denti, ma ci sono alcuni accorgimenti che possiamo osservare per mantenere lo spazzolini più pulito:

Può sembrare incredibile ma non è raro trovare batteri fecali negli spazzolini da denti: tirando l’acqua del wc i batteri contenuti nelle deiezioni si disperdono dell’ambiente, e possono andare a finire sulle setole dello spazzolino (soprattutto se il wc è vicino al lavandino dove teniamo gli spazzolini); per questo è meglio tirare la catena con il coperchio del water abbassato.

Prima abbiamo detto di non utilizzare il cappuccio di plastica per coprire lo spazzolino: “imprigionando” le setole quando sono ancora bagnate si crea un ambiente umido nel quale i germi e i funghi si moltiplicano con facilità.

Il cappuccio di plastica può essere utilizzato durante gli spostamenti, quando dobbiamo portare con noi lo spazzolino e non vogliamo che le setole entrino in contatto con altri oggetti; ricordiamoci però di toglierlo una volta arrivati a destinazione e, soprattutto, di rimetterlo solo quando le setole sono completamente asciutte.

Finora abbiamo parlato dello spazzolino manuale: ma ogni quanti si cambia lo spazzolino da denti elettrico?

Diciamo che vale la stessa regola: possiamo tenere come indicazione i 3 mesi stando attenti però alla condizione delle setole della testina; se si dovessero deformare prima, bisogna cambiarla.

Alcune spazzolini da denti elettrici hanno le testine con setole colorate che vanno scolorendosi con l’utilizzo: tipicamente, quando queste setole hanno perso completamente il loro colore, è arrivato il momento di sostituire la testina.

Ovviamente anche per lo spazzolino da denti elettrico valgono tutte le indicazioni che abbiamo dato prima per quello manuale: la testina va risciacquata bene, scossa per rimuovere l’acqua, non va coperta, va fatta asciugare in posizione verticale e va cambiata (anche se le setole sono nuove) nel caso di infezioni.

Una buona igiene orale dipende moltissimo dalle abitudini che abbiamo al momento di lavarci i denti: per una bocca pulita e sana lo spazzolino deve essere sempre “in forma”, ricordiamoci quindi di cambiarlo non appena ce n’è bisogno!

Vuoi saperne di più?

Scrivici per avere maggiori informazioni.
Ti contatteremo appena possibile.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Lettura interessante?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere una volta al mese consigli e altri contenuti di interesse sulla salute orale!

Scopri gli articoli correlati

Faccette dentali estetiche: cosa aspettarsi dal trattamento con Smile Design negli studi Brush

Ti raccontiamo tutto il percorso che intraprenderai se decidi di migliorare il […]

Macchie bianche sui denti: cause, prevenzione e trattamento

Nell’immaginario comune la percezione di denti bianchi si contrappone a quella di […]

Negli studi Brush paga anche in 3 rate senza interessi con Scalapay

Brush si prende cura di ogni aspetto dell’esperienza che offre ai pazienti […]

© BLUE SMILE S.r.l. - info@brushclub.it - p.iva 07405040960 - REA n. MB - 1877223 | privacy | cookies
Powered by DODICIDI
Compagnia Assicuratrice : Reale Mutua Assicurazioni | Polizza n.ro 2022/03/2487678 | Effetto 14/04/2022 | Massimale Assicurato RCT/RCO € 1.000.000,00.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram